Scompare un bambino di due anni, ricerche in corso

Brunilde Fioravanti
Giugno 23, 2021

I vigili del fuoco e i carabinieri stanno lavorando per ritrovare il piccolo, partecipa anche l'elicottero Drago e sono attivi pure i droni.

Un bambino di poco meno di due anni è scomparso oggi in località Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze), comune in mezzo in mezzo ai boschi del Mugello. Il loro casolare è raggiungibile solo attraverso una strada sterrata e dista circa 2 chilometri dall'unico insediamento della zona: l'ecovillaggio di Campanara, dove da decenni vive una comunità impegnata nell'agricoltura biologica. Un respiro di sollievo ma ancora non si trova il piccolo Nicola che secondo una ricostruzione è stato messo a letto dai genitori e questa mattina non l'hanno trovato più. La zona è altamente boscosa, le ricerche sono state inviate immediatamente dopo la denuncia di scomparsa da parte dei genitori. Al momento l'ipotesi ritenuta più probabile è che il bambino, di 21 mesi, si sia allontanato autonomamente. Il territorio viene setacciato in queste ore da vigili del fuoco, carabinieri, soccorso alpino e volontari della protezione civile. Il piano delle ricerche è coordinato dalla Prefettura di Firenze, che in serata ha diffuso la foto del bimbo per agevolare le ricerche. Le ricerche andranno avanti per tutta la notte.

Ricerche in corso anche da parte dei sommozzatori, in un lago nelle vicinanze.

"Il piccolo Nicola è un bambino molto attivo, vispo e potrebbe aver camminato per un chilometro. Il bosco è denso ed è una zona vincolata, un Sito di interesse comunitario (Sic), dove non è possibile fare tagli, quindi le ricerche sono molto difficoltose, la copertura vegetale è molto estesa e fitta". "Era abituato ad uscire dalla casa, a vivere all'aria aperta", ha dichiarato a La Nazione il sindaco di Palazzuolo, Gian Piero Philip Moschetti. "Continueremo a cercare il bimbo per tutta notte, non ci fermiamo", ha aggiunto parlando con l'Adnkronos.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE