Denise Pipitone, un testimone scagiona Anna Corona: "Ecco dov’era"

Brunilde Fioravanti
Giugno 10, 2021

L'incontro è abbastanza recente e si riferisce al 2018. La nuova segnalazione è stata oggetto di approfondimento nel corso della puntata del 9 giugno di Chi l'ha visto. Da quanto si apprende, infatti, sembrerebbe che sia arrivata una nuova lettera in cui, una volta ribadito che il mittente non è un collaboratore di giustizia, punta i riflettori su Claudio Corona, fratello di Anna Corona.

"Di quella giornata (il 1 Settembre del 2004, giorno della scomparsa di Denise, ndr), ricordo che lavoravo ai piani". Qui conosce anche la figlia di questa donna, che le confida di non conoscere la sua famiglia biologica, né le sue origini.

E c'era anche quella che le è stata presentata come sua figlia: "Si confidò con me dicendomi che lei non conoscesse in realtà la sua famiglia biologica e non era a conoscenza nemmeno della sua età". C'è la persona che dice di aver visto la bambina a bordo di una macchina con altre tre persone il giorno del sequestro. Era in compagnia di una ragazza a Milano con la piccola che riferì di chiamarsi Danàs.

Denise Pipitone, ai microfoni de La Vita in Diretta ha parlato una collega di Anna Corona dell'albergo dove lavorava: le sue parole. Le versioni di quel giorno sono tutte molto simili ( a parte quella di Francesca, la collega di Anna Corona che ha cambiato versione sul famoso foglie delle firme e degli orari).

"Questa donna nel campo era una figura importante, mi rimase impressa perché era una persona che era un punto di riferimento".

Mariana racconta di aver notato nel campo nomadi nei pressi di Parigi in particolare una donna, Florina. Lo chef ha rivelato un dettaglio che potrebbe segnare la possibile svolta nella vicenda che va avanti da ormai diciassette anni.

"Quando ho visto il filmato della guardia giurata ero quasi sicura che Florina fosse la stessa donna" - ha puntualizzato Mariana che ha sottolineato che anche la ragazza incontrata a Parigi presentava diversi punti comuni con la bambina scomparsa il 1° settembre 2004 a Mazara del Vallo. "Non lo so se per non perdere il posto di lavoro qualcuno non abbia detto la verità, se uno è omertoso o falso, ma la vita di una bambina è superiore al posto di lavoro".

Durate l'intervista, l'inviata di Chi l'ha visto ha mostrato alla giovane donna una foto di Silvana Jankovic, la donna rom latitante che Felice Grieco ha segnalato negli ultimi giorni, dopo averla riconosciuta nelle foto di repertorio di una testata giornalistica.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE