Emergenza Libia, Onu: '30.200 gli sfollati di Tripoli'

Remigio Civitarese
Aprile 21, 2019

"Le divisioni internazionali esistevano prima dell'attacco" e hanno "incoraggiato" il maresciallo Haftar ad iniziare la sua offensiva, dal 4 aprile, per conquistare Tripoli, ha detto in un'intervista all'agenzia France Presse ripresa dal quotidiano Le Figaro.

Il colonnello Mohamad Gnounou, portavoce delle forze del Gna, ha indicato che sette raid aerei sono stati effettuati contro posizioni militari dell'Esercito nazionale libico (Anl) del generale Haftar, in particolare a sud di Gharian, che si trova un centinaio di chilometri a sudovest di Tripoli, oltre che contro la base aerea di al Wotya, una cinquantina di chilometri più distante.

Secondo fonti diplomatiche citate da Reuters, né gli Stati Uniti né la Russia avrebbero intenzione di appoggiare la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU che chiede una tregua in Libia e che condanna Haftar per l'aggressione contro Tripoli.

Sospesi, intanto, gli accordi tra Francia e Libia in quanto si ritiene che il Governo francese sostenga il generale Khalifa Haftar. Il bilancio è di 205 morti e 913 feriti, gli sfollati sono almeno 25 mila. Lunedì scorso Trump ha anche chiamato Haftar, alimentando non poche indiscrezioni circa l'appoggio della Casa Bianca al generale ribelle.

"Frequenti sono anche i contatti degli altri ministri di governo, a partire naturalmente dal ministro Moavero, in un quadro di coordinamento assicurato dalla Cabina di regia che, all'indomani dello scoppio della crisi, ho costituito a Palazzo Chigi". Io sono dovuto andare via da casa mia, non ho piu' una casa, un'auto o altro.

Pronta la replica di Salvini: "È vero che nelle prigioni libiche ci sono centinaia di terroristi che sono stati catturati di ritorno dall'Isis".

"È però evidente che in una situazione di tale fragilità non ci sia tempo da perdere: il protrarsi del conflitto - che potrebbe degenerare in una vera e propria guerra civile - va scongiurato rapidamente e con tutto l'impegno politico necessario".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE