Niente "caos Tari" a Ravenna e nei 17 comuni della provincia

Cornelia Mascio
Novembre 16, 2017

Infatti lo stesso Ferranti ha deciso di utilizzare il pugno duro, ritenendo "necessario e doveroso intervenire affinché anche nel nostro capoluogo sia fatta pubblicamente chiarezza e vengano resi noti i parametri utilizzati dalla dirigenza dell'Asm nel calcolare l'importo della tariffa sui rifiuti pagata in questo territori". La quota variabile è stata applicata solamente all'unità abitativa e non alle pertinenze (garage, cantine, posti auto ecc.) a cui è stata invece applicata la sola quota fissa commisurata alla superficie, indipendentemente dal numero degli occupanti dell'abitazione.

Per la Tari, dunque, è illegittimo il calcolo della quota variabile anche sulle pertinenze. Pertanto appare inutile ingenerare nella popolazione la falsa speranza di rimborsi che non ci saranno.

Comunicazione simile anche da Montevarchi: "In merito alle notizie di stampa nazionali di questi giorni su possibili errori nel calcolo della TARI sulle pertinenze delle abitazioni, il Comune di Montevarchi comunica di aver applicato correttamente la parte relativa alla quota variabile".

Per questo, secondo il forzista, "È necessario che Asm e Comune rendano note in commissione le metodologie utilizzate per redigere le bollette e se sia stata rispettata l'applicazione distinta e separata delle quote fisse e variabili". Dunque le pertinenze come cantine e garage sono state conteggiate solo una volta nell'imposta sui rifiuti.

L'allarme Tari era stato lanciato dal deputato pentastellato genovese Giuseppe l'Abbate con una interrogazione parlamentare che aveva rilevato che molti comuni, a partire dalla sua Genova commettevano un errore sul calcolo della Tari, facendone lievitare a dismisura il prelievo fino ad arrivare, in alcuni casi anche al doppio del dovuto.

La politica "Si conferma quindi la corretta applicazione della stessa in linea con la normativa vigente ed a tutela degli interessi di tutti gli utenti del servizio".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE